martedì, Ottobre 27, 2020

In Evidenza

Istat, cresce il numero delle aziende che vendono online

Il commercio su internet vale 44 miliardi di euro

Whatsapp, le funzioni che, forse, non conosci

Strategie e segreti sull’utilizzo dell’applicazione di messaggistica più famosa al mondo

Cosa prevede il nuovo DPCM firmato dal premier Conte

Nuovi divieti in vigore dalla mezzanotte di domenica 25 ottobre

Calendario Economico della Settimana: 26 Ottobre-1 Novembre

Tutti i principali appuntamenti economici italiani e internazionali

A Brunico nasce un polo dedicato alla smart mobility

Noi Techpark aprirà le porte nel 2022

Sorgerà a Brunico il distretto dell’Innovazione altoatesino dedicato all’automotive. Si chiamerà Noi Techpark Brunico e aprirà le porte nel 2022, con l’obiettivo di diventare un centro di eccellenza per lo sviluppo di competenze per la smart mobility. Il polo riunirà sotto lo stesso tetto tutto il know-how altoatesino della componentistica per auto, offrirà strutture di ricerca e formazione in collaborazione con la Libera Università di Bolzano, e creerà nuovi posti di lavoro qualificati. E disporrà anche di cuore green, un innovativo impianto di produzione e stoccaggio di energia a idrogeno.

Il progetto riunisce alcune delle più grandi aziende del settore automobilistico come GKN Sinter Metals, GKN Driveline, Intercable, Alupress, Autotest e Autotest motorsport. La Libera Università di Bolzano si occuperà invece di formare nuovi talenti specializzati.

Un’automobile su tre nel mondo monta componenti sviluppate e prodotte in Alto Adige dove si concentrano oltre 800 aziende specializzate che danno lavoro a più di 16.000 persone generando oltre un miliardo di euro di fatturato e realizzando, da sole, il 50% dell’export locale” sottolinea Arno Kompatscher, presidente della Provincia Autonoma di Bolzano.

“Mai come oggi è fondamentale favorire l’incontro tra industria e ricerca per poter competere a livello globale. Noi Techpark Brunico nasce proprio per questo: consentire a tutti coloro che operano nel settore automotive di avere un punto di riferimento per rafforzare il proprio operato puntando su innovazione, automazione e attrazione di talenti internazionali” aggiungr Helga Thaler, presidente di NOI Techpark.

“Reti e cooperazioni strategiche sono e saranno fondamentali per garantire la competitività del territorio. La passione per la tecnologia plasma le nostre aziende e per questo, attraverso il NOI Techpark Brunico, vogliamo unire imprese, ricerca, università e collettività per moltiplicare opportunità e attrattività del sistema Alto Adige” spiega Klaus Mutschlechner, il presidente di Automotive Excellence Alto Adige.

Il cuore green – Noi Techpark Brunico sarà un parco tecnologico completamente green grazie all’impianto di produzione e accumulo di energia a idrogeno di cui sarà dotato. L’innovativa tecnologia accumulerà l’elettricità prodotta dai pannelli fotovoltaici che saranno installati sul tetto dell’edificio tramite conversione in idrogeno. Oltre a studiare l’utilizzo dell’idrogeno come propulsore delle auto, l’impianto permetterà anche di produrre energia a impatto zero, nel rispetto del piano provinciale di riduzione delle emissioni.

Ultimi Articoli

Istat, cresce il numero delle aziende che vendono online

Il commercio su internet vale 44 miliardi di euro

Whatsapp, le funzioni che, forse, non conosci

Strategie e segreti sull’utilizzo dell’applicazione di messaggistica più famosa al mondo

Cosa prevede il nuovo DPCM firmato dal premier Conte

Nuovi divieti in vigore dalla mezzanotte di domenica 25 ottobre

Calendario Economico della Settimana: 26 Ottobre-1 Novembre

Tutti i principali appuntamenti economici italiani e internazionali

Nella Moda italiana lavorano 472mila addetti, prima in UE

Confartigianato: Gli investimenti raggiungono gli 1,1 miliardi l'anno, traineranno la ripresa