martedì, Novembre 24, 2020

In Evidenza

Censis: con la crisi ci sono 600mila nuovi poveri

Più di un italiano su 2 ha paura di restare senza fonti di reddito

Competitività aziende, crescono fatturato e numero di addetti

Nel 2018 il fatturato cresce del 3,8% in Italia e del 3,3% all’estero

Covid: in ottobre denunciati all’Inail 12mila contagi sul lavoro

Il nuovo report elaborato dall’Istituto conferma la recrudescenza della seconda ondata

Biden ha scelto Anthony Blinken come Segretario di Stato

A lui il compito di rilanciare il ruolo degli Stati Uniti in politica estera

Al via il bonus PC, fino a 500 euro per connessione e device

Il Governo punta a portare la banda ultra larga a 2,2 milioni di persone

Parte il bonus per PC e Tablet, da oggi è possibile chiedere il voucher che dà diritto a ottenere fino a 500 euro da spendere per l’acquisto di un device e per stipulare un contratto di connettività. Hanno diritto al bonus solamente i cittadini e le famiglie con un Isee fino a 20mila euro e che non dispongono ancora di connessione a internet o ne hanno una che non raggiunge i  30 Mbps. Complessivamente, il Governo ha messo a disposizione 204 milioni di euro, di conseguenza erogherà 480mila voucher e raggiungerà una platea di circa 2,2 milioni di persone.

Per ottenerlo non sarà necessario effettuare alcun processo di registrazione. Basta infatti rivolgersi al fornitore di connettività che offre il servizio, che però deve essersi accreditato presso Infratel Italia. Alcune regioni tuttavia – Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana – hanno chiesto di concedere il bonus solamente ai residenti in alcune aree per favorire la diffusione della banda ultra larga. In sostanza i bonus sono due che complessivamente non possono superare il valore di 500 euro. Il primo va dai 200 ai 400 euro e può essere utilizzato per acquistare i servizi di connettività. Il secondo voucher invece ha un valore compreso tra i 100 e i 300 euro e servirà a acquistare il device. I bonus però devono essere utilizzati insieme, in sostanza non si può ottenere il pc o il tablet senza stipulare il contratto per la connessione. Quest’ultimo poi deve avere una durata minima di un anno.

“Quello di oggi è un primo passo nella giusta direzione ma ce ne dovranno essere altri: nei prossimi mesi, infatti, abbiamo previsto la possibilità di erogare voucher per imprese e per famiglie con Isee fino a 50 mila euro” spiega Gian Paolo Manzella, il sottosegretario allo Sviluppo economico che ha la delega alla Banda Ultra Larga. “Il nostro obiettivo è duplice: puntare all’avanzamento della banda ultralarga e, allo stesso tempo, alla sua crescente diffusione nel sistema economico e sociale del Paese. Sono passaggi imprescindibili su cui costruire la nostra futura competitività e la nostra coesione: da affrontare con grande determinazione e lavoro di squadra”.

Ultimi Articoli

Censis: con la crisi ci sono 600mila nuovi poveri

Più di un italiano su 2 ha paura di restare senza fonti di reddito

Competitività aziende, crescono fatturato e numero di addetti

Nel 2018 il fatturato cresce del 3,8% in Italia e del 3,3% all’estero

Covid: in ottobre denunciati all’Inail 12mila contagi sul lavoro

Il nuovo report elaborato dall’Istituto conferma la recrudescenza della seconda ondata

Biden ha scelto Anthony Blinken come Segretario di Stato

A lui il compito di rilanciare il ruolo degli Stati Uniti in politica estera

Covid: finanziamenti a fondo perduto Veneto

Tutte le soluzioni per le aziende che operano nella Regione