lunedì, Ottobre 19, 2020

In Evidenza

Come investire sul Petrolio

Cosa sono i futures e quali i modi per per vendere e comprare

Cosa prevede il nuovo DPCM firmato dal premier Conte

L'obiettivo è quello di arginare la diffusione della pandemia evitando nuove chiusure

I Bonus Partite Iva

Quali le forme di supporto al reddito, i requisiti e le modalità per farne richiesta

Calendario Economico della Settimana: 19-25 Ottobre

Tutti i principali appuntamenti economici italiani e internazionali

Auto, il mercato torna a crescere dopo i mesi del lockdwon

Il primo segno positivo nel 2020 arriva a settembre

A settembre 2020 il mercato automobilistico dell’Europa Occidentale (zona Ue, Efta e Regno Unito) ha registrato il primo dato positivo dall’inizio dell’anno segnando una crescita delle immatricolazioni del 1,1% rispetto all’anno passato. Dopo i primi otto mesi del 2020 caratterizzati dal segno “meno” arriva così il primo timido segnale di ripresa.

Secondo i dati dell’Acea (l’associazione dei costruttori europei) nel mese di agosto il crollo registrato era stato del 17,6%. Il segnale di ripresa di settembre non cambia di molto la situazione assolutamente preoccupante che sta vivendo il mercato automobilistico a causa della pandemia, da inizio anno le auto vendute sono state 8.567.92, il 23% in meno rispetto al 2019.

Le performance più positive arrivano dal gruppo Fiat Chrysler che ha immatricolato 77.807 auto, l’11,8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Tuttavia dall’inizio dell’anno le immatricolazioni del gruppo in totale sono state 490.200 con un calo del  33,9% se confrontati con i dati dell’anno passato.

Nell’area UE si sono registrati risultati diversi tra loro, in paesi come Spagna e Francia il calo registrato è rispettivamente del -13,5% e del -3%. In Italia e Germania invece +9.5% e +8,4%.

Segnali di ottimismo arrivano dal gruppo Daimler, casa della Mercedes Benz, che, dopo un buon terzo semestre, si è detto fiducioso per i risultati di fine anno a patto che non si vada verso nuovi lockdown. Il gruppo Daimler ha registrato un utile (prima di tasse e interessi) di 3,07 miliardi di euro, superiore agli attesi 2,49 miliardi.

Il mercato automobilistico sta quindi vivendo una fase di ripresa (seppur parziale) che potrebbe però immediatamente arrestarsi in caso di nuovi lockdown o di mancati incentivi (fondamentali nel caso italiano) per l’acquisto di una nuova vettura.

Ultimi Articoli

Come investire sul Petrolio

Cosa sono i futures e quali i modi per per vendere e comprare

Cosa prevede il nuovo DPCM firmato dal premier Conte

L'obiettivo è quello di arginare la diffusione della pandemia evitando nuove chiusure

I Bonus Partite Iva

Quali le forme di supporto al reddito, i requisiti e le modalità per farne richiesta

Calendario Economico della Settimana: 19-25 Ottobre

Tutti i principali appuntamenti economici italiani e internazionali

Olio, la produzione italiana cala del 26%

Confagricoltura: export minacciato dalle produzioni a basso costo