martedì, Novembre 24, 2020

In Evidenza

Censis: con la crisi ci sono 600mila nuovi poveri

Più di un italiano su 2 ha paura di restare senza fonti di reddito

Competitività aziende, crescono fatturato e numero di addetti

Nel 2018 il fatturato cresce del 3,8% in Italia e del 3,3% all’estero

Covid: in ottobre denunciati all’Inail 12mila contagi sul lavoro

Il nuovo report elaborato dall’Istituto conferma la recrudescenza della seconda ondata

Biden ha scelto Anthony Blinken come Segretario di Stato

A lui il compito di rilanciare il ruolo degli Stati Uniti in politica estera

Covid-19, arriva il vaccino di Moderna: efficace al 94,5%

La sperimentazione è arrivata alla fase conclusiva e lascia ben sperare

L’azienda statunitense Moderna ha annunciato di aver ottenuto risultati molto promettenti dalla sperimentazione del suo vaccino contro il rischio di ammalarsi di covid-19.

Il vaccino sperimentale, secondo la società di biotecnologie, si è dimostrato efficace sul 94,5% dei casi testati. Serviranno ulteriori test per stimare la reale affidabilità del prototipo arrivato alla Fase 3 del suo percorso (la fase immediatamente precedente alla distribuzione di massa), ma la notizia ha rincuorato il mondo ancora sotto scacco del coronavirus da febbraio di quest’anno.

Moderna, per la sperimentazione in fase 3, ha potuto contare sull’apporto di 30mila volontari che sono stati divisi in due gruppi: il primo dei quali ha ricevuto due dosi del possibile vaccino a distanza di 28 giorni, mentre ai componenti del secondo gruppo è stata iniettata una sostanza non rilevante (placebo). Nel primo gruppo i casi rilevati di infezioni sono stati solo 5, mentre nel secondo sono stati riscontrati 95 positivi.

A coloro i quali hanno ricevuto il prototipo del vaccino, gli unici effetti collaterali riscontrati sono stati affaticamento e dolore muscolare, a volte seguiti da mal di testa, questi malesseri sono stati definiti però “transitori e di breve durata”. La società ha annunciato che pubblicherà a breve i dati sulla sperimentazione così da poter contare sul confronto con il resto della comunità scientifica oltre che sui rigidi controlli delle autorità sanitarie del pianeta.

L’annuncio di Moderna è arrivato a pochi giorni di distanza da quello di altre due società, Pfizer e BioNtech, che hanno annunciato l’arrivo nella fase conclusiva della sperimentazione anche per il loro prototipo di vaccino. I dati di tutte queste sperimentazioni, compresi quelli sul vaccino russo Sputnik (su cui la comunità scientifica ha sollevato non pochi dubbi), andranno analizzati e la distribuzione del vaccino richiederà ancora molti test ma i dati riportati lasciano ben sperare su una fine più vicina per questa pandemia.

Ultimi Articoli

Censis: con la crisi ci sono 600mila nuovi poveri

Più di un italiano su 2 ha paura di restare senza fonti di reddito

Competitività aziende, crescono fatturato e numero di addetti

Nel 2018 il fatturato cresce del 3,8% in Italia e del 3,3% all’estero

Covid: in ottobre denunciati all’Inail 12mila contagi sul lavoro

Il nuovo report elaborato dall’Istituto conferma la recrudescenza della seconda ondata

Biden ha scelto Anthony Blinken come Segretario di Stato

A lui il compito di rilanciare il ruolo degli Stati Uniti in politica estera

Covid: finanziamenti a fondo perduto Veneto

Tutte le soluzioni per le aziende che operano nella Regione