martedì, Novembre 24, 2020

In Evidenza

Censis: con la crisi ci sono 600mila nuovi poveri

Più di un italiano su 2 ha paura di restare senza fonti di reddito

Competitività aziende, crescono fatturato e numero di addetti

Nel 2018 il fatturato cresce del 3,8% in Italia e del 3,3% all’estero

Covid: in ottobre denunciati all’Inail 12mila contagi sul lavoro

Il nuovo report elaborato dall’Istituto conferma la recrudescenza della seconda ondata

Biden ha scelto Anthony Blinken come Segretario di Stato

A lui il compito di rilanciare il ruolo degli Stati Uniti in politica estera

Istat, cresce il numero delle aziende che vendono online

Il commercio su internet vale 44 miliardi di euro

Le piattaforme digitali sono ormai diventate uno dei core business più importanti delle aziende più moderne e più evolute. Lo conferma un report dell’Istat che ha evidenziato come il 41,1% delle aziende sia ormai dotata di piattaforme digitali con un volume, in termini di fatturato, che è pari al 45,9% del volume complessivo. Addirittura nelle aziende con più di 500 addetti, il 61,5% delle aziende è presente sul web con una propria piattaforma, ormai diventata una vetrina imprescindibile per acquisire un numero sempre maggiore di clienti.

L’Istat stima che solo nel 2018, quasi centomila imprese con più di tre addetti (99.814 per l’esattezza), hanno venduto beni e servizi servendosi proprio delle piattaforme digitali. Questo vuol dire che, ragionando su un quadro complessivo, una azienda su dieci è attiva commercialmente sul web. Il report dell’Istat sulla digitalizzazione delle imprese stima anche un fatturato superiore ai 44 miliardi di euro proveniente dalle vendite su piattaforme digitali.

A fare la parte del leone sono soprattutto le aziende legate al comparto turistico e della mobilità presente su web con l’80% delle imprese con oltre 3 addetti. Per le imprese del settore con almeno 10 addetti, il fatturato globale proviene per il 24% del fatturato complessivo. Una percentuale che sale al 27,7% a livello di singola impresa. Come si evince dallo stesso report, per determinate aziende appartenenti a settori specifici, il confronto sulle piattaforme digitali è ormai diventato imprescindibile pur proseguendo l’attività di commercio al dettaglio o all’ingrosso su sedi fisiche.

Trasporto aereo e agenzie di viaggio

Per quanto concerne il trasporto aereo, il report evidenzia che il 46,9% delle imprese è presente in modo costante sulle piattaforme digitali con fatturati che vanno dal 26% sul totale del settore al 30,7% come media a livello d’impresa. Un altro settore fondamentale che ormai è perfettamente integrato con l’economia digitale è quello delle agenzie di viaggio, con una presenza complessiva del 38,9% del totale delle imprese e tassi di fatturato del 10,9% (totale) e del 25,1% come media per singola impresa. Significativa la presenza sul web anche di altre attività come quelle editoriali, del commercio di autoveicoli e di produzione di bevande e alimentari, i cui fatturati derivanti dal web sono molto bassi ma che si servono della rete per vedere crescere la propria visibilità.

Rilevante anche la presenza sul web delle aziende che si occupano di produzione di software, di telecomunicazioni, di noleggio di macchinari, di trasporto marittimo e servizi informatici. Si tratta prevalentemente di grandi imprese che operano su piattaforme digitali specializzate i cui fatturati tramite piattaforma oscillano tra il 15% e il 25% del volume complessivo. Una nuova tipologia di siti Web emergente è quella che offre la comparazione dei prezzi di vendita ma che non effettuano vendite dirette. Si tratta di aziende i cui fatturati provenienti da piattaforme digitali oscillano tra il 10% e il 20% dei proventi complessivi.

Digitalizzazione a basso impatto per la ristorazione

Il report Istat sulla digitalizzazione delle imprese ha invece evidenziato il basso impatto delle aziende che operano nel settore della ristorazione. Si stima che solo il 12,1% delle imprese utilizza la piattaforma per fatturare. Deludenti i risultati anche in termini di fatturato: solo il 2,2% per l’intero settore e il 12,8% come media a livello di singola impresa. Il 41,1% delle imprese presenti sul web ha dichiarato di avere rafforzato la propria posizione sul mercato grazie alle piattaforme digitali, un dato che sale al 61,5% per le imprese che hanno più di 500 addetti. Un dato che conferma in maniera inequivocabile come le sfide future delle imprese che desiderano crescere si giocheranno proprio sul terreno della competitività sul web.

Ultimi Articoli

Censis: con la crisi ci sono 600mila nuovi poveri

Più di un italiano su 2 ha paura di restare senza fonti di reddito

Competitività aziende, crescono fatturato e numero di addetti

Nel 2018 il fatturato cresce del 3,8% in Italia e del 3,3% all’estero

Covid: in ottobre denunciati all’Inail 12mila contagi sul lavoro

Il nuovo report elaborato dall’Istituto conferma la recrudescenza della seconda ondata

Biden ha scelto Anthony Blinken come Segretario di Stato

A lui il compito di rilanciare il ruolo degli Stati Uniti in politica estera

Covid: finanziamenti a fondo perduto Veneto

Tutte le soluzioni per le aziende che operano nella Regione