lunedì, Ottobre 19, 2020

In Evidenza

Come investire sul Petrolio

Cosa sono i futures e quali i modi per per vendere e comprare

Cosa prevede il nuovo DPCM firmato dal premier Conte

L'obiettivo è quello di arginare la diffusione della pandemia evitando nuove chiusure

I Bonus Partite Iva

Quali le forme di supporto al reddito, i requisiti e le modalità per farne richiesta

Calendario Economico della Settimana: 19-25 Ottobre

Tutti i principali appuntamenti economici italiani e internazionali

Istat, volano fatturato e ordinativi ad agosto

Istat: i fatturati dell'industria del 5,9%

Prosegue la dinamica positiva dell’economia italiana che anche ad agosto ha fatto registrare un’impennata del fatturato, al netto della stagionalità. Questo è il sunto della nuova “istantanea” scattata dall’Istat sul fatturato dell’industria di agosto. Il report pubblicato in data odierna ha evidenziato una netta crescita del fatturato dell’industria del 5,9% rispetto al mese precedente, prosegue così il trend positivo che ormai perdura dallo scorso mese di maggio. Dopo il lockdown le aziende italiane hanno ripreso a fatturare con più costanza e con maggior profitto, anche se permangono ancora le incertezze legate al boom di contagi registrato nelle ultime settimane. Dato molto positivo anche per quanto concerne gli ordinativi che ad agosto hanno messo in evidenza un incremento congiunturale ben più lusinghiero rispetto a quello del fatturato (+15,1%). Negli ultimi tre mesi è stato evidenziato anche un balzo netto del 47,3% rispetto al trimestre precedente (maggio-giugno-luglio). Dato molto positivo anche per quanto riguarda il fatturato che è cresciuto del 35,9% rispetto al trimestre precedente.

La dinamica congiunturale è molto influenzata soprattutto dal mercato interno, anche se dal mercato estero giungono comunque dei segnali molto promettenti. Il mercato interno ha fatto registrare una impennata del 7,3% mentre più lieve, ma sempre significativo, l’aumento del 3% per quanto concerne il mercato estero. Bene anche i dati Istat di agosto sugli ordinativi, trainati da entrambi i mercati (interno ed estero). Si registra un +15,6% di incremento di ordinativi dal mercato interno e del +14,7% dal mercato estero.

Per quanto attiene i raggruppamenti principali di industrie va segnalato un importante aumento congiunturale del 9,8% per i beni di consumo. Bene anche i beni intermedi che fanno registrare un + 7,7% mentre crescono dello 0,9% i beni strumentali. Segna ancora il passo il settore energia, l’unico raggruppamento a registrare un dato negativo (-1,8%). Il fatturato totale (corretto sulla base del minor numero di giorni lavorati) cala in termini tendenziali del 3,8% (- 2,2% per il mercato interno e -7% per il mercato estero).

Prosegue l’ascesa del comparto manifatturiero

Prosegue il trend estremamente positivo del comparto manufatturiero, con particolare menzione per il settore dei mobili che ha fatto registrare la crescita tendenziale più evidente (+16,9%). Dato molto positivo anche per quanto riguarda il comparto delle apparecchiature elettriche e non (+7,1%), mentre l’industria farmaceutica e le raffinerie fanno segnare i maggiori trend in discesa (-7,6% e -29,2% rispettivamente). L’indice grezzo degli ordinativi, in termini tendenziali, fa registrare una crescita del 6,1%, con variazioni positive su entrambi i mercati (+6,8% quello interno e +5,3% quello estero). In questo senso vanno registrati i dati lusinghieri che riguardano il settore dei computer e dell’elettronica (+24,2%) e il settore relativo ai mezzi di trasporto (+22,9%). Male invece il settore della chimica (-4,5%) e quello della farmaceutica (-8,9%).

Si tratta di dati che evidenziano la prosecuzione di quella fase di rimbalzo che l’economia italiana sta cercando di portare a compimento dopo il tracollo di ordinativi e fatturati relativo al periodo di lockdown. Nulla toglie al fatto che le incertezze sul futuro potrebbero avere un importante riflesso nei mesi a venire e frenare questo trend ascendente. Un’eventuale (e malaugurata) ondata di chiusure forzate di attività e negozi negli ultimi tre mesi dell’anno, potrebbero invertire il trend in maniera prorompente.

Ultimi Articoli

Come investire sul Petrolio

Cosa sono i futures e quali i modi per per vendere e comprare

Cosa prevede il nuovo DPCM firmato dal premier Conte

L'obiettivo è quello di arginare la diffusione della pandemia evitando nuove chiusure

I Bonus Partite Iva

Quali le forme di supporto al reddito, i requisiti e le modalità per farne richiesta

Calendario Economico della Settimana: 19-25 Ottobre

Tutti i principali appuntamenti economici italiani e internazionali

Olio, la produzione italiana cala del 26%

Confagricoltura: export minacciato dalle produzioni a basso costo